Sora non diventi la città delle antenne e dei ripetitori

557 0

In questi giorni il M5S Sora ha depositato un’interrogazione urgente per avere chiarimenti in merito all’installazione di impianti di comunicazioni elettroniche, antenne per la telefonia mobile e per le trasmissioni radioelettriche nel territorio comunale.

Nelle ultime settimane ed, in particolare, proprio in questi ultimi giorni molti concittadini sono preoccupati per le eventuali conseguenze che l’installazione di simili apparati potrebbe avere sulla salute delle persone a causa dell’esposizione continua alle onde elettromagnetiche, il cosiddetto inquinamento elettromagnetico o “elettrosmog”.

Recentemente è iniziata la realizzazione di un impianto per le comunicazioni elettroniche in via Croce Branca. Quest’opera ha provocato un forte malcontento tra i cittadini residenti nelle vicinanze, tanto che gli stessi spontaneamente hanno effettuato una raccolta di firme ed inviato un esposto alle Autorità competenti.

Altrettanto malcontento lo stanno esprimendo i residenti in via Cellaro e nelle zone limitrofe per la realizzazione di un palo altro trenta metri che verrà utilizzato da tre compagnie telefoniche per le proprie trasmissioni, anche perché non distante vi è già un altro traliccio per le comunicazioni e inoltre – a rendere la situazione ancora più preoccupante – è la presenza di capannoni con coperture in eternit.

Bisogna fare il possibile perché venga tutelata la salute delle persone, per tale motivo il M5S Sora ha presentato l’interrogazione con la quale chiede di conoscere se e quante antenne si vogliono installare a Sora, e la località precisa dove è stato chiesto di installarle.

L’augurio è che Sora non diventi la città dove possano proliferare selvaggiamente le antenne e i ripetitori.

Con l’occasione si porgono cordiali saluti.

Sora, 20 ottobre 2018

Il Portavoce

Fabrizio Pintori

Commenti

comments